Si ricomincia

Attachment-1

Rieccomi, in piena forma dopo la lunga pausa estiva. Da domani si ricomincia.

La foto è stata scattata sulla mia scrivania,  il 30 Agosto 2018

I’m back, in good shape after the long summer break. From tomorrow we start again. Be ready.

The photo was taken on my desk on August 30, 2018

Dati di scatto:

Carta Fabriano per acquarelli – Matite Stabilo aquacolor.

La finestra di Procida

La finestra di Procida

I raggi del sole filtrano tra le imposte appena accostate. Si allungano lentamente sul guanciale, raggiungendo le mie palpebre chiuse. Mi sveglio. In piedi, apro la finestra. Il sogno continua.

La foto è stata scattata a Procida nel giugno del 2018

 

The sun rays filter through the window shutters set ajar. They slowly grow longer on the pillow, reaching my closed eyelids. I wake up. Standing, I open the window. The dream goes on.

The photo was taken in Procida in June 2018

Dati di scatto:

Leica C Typ 112 lens 28- 200 f/2.0-5.9 – Iso 80 – L 28mm. – F/8.0 – 1/125 sec.

Alla ricerca del libro perduto

cropped-il-libro-non-trovato.jpg

Parafrasando nel titolo Proust, questo scatto riprende una ragazza che sta uscendo dalla famosa libreria Shakespeare & Co. di Parigi. L’aria, un po’ imbronciata, lascia pensare che la visita alla libreria non abbia dato i risultati voluti. Forse cercava un libro (perduto?) e non lo ha trovato.

La foto è stata scattata a Parigi nel luglio 2012

Paraphrasing in the title Proust, this shot takes back a girl who is coming out of the famous Shakespeare & Co. bookstore in Paris. The air, a bit sulky, gives the impression that the visit to the library did not give the desired results. Perhaps she was looking for a book (lost?) and did not find it.

The photo was taken in Paris in July 2012

Dati di scatto:

Canon Eos 5d – Lens EF 24-105 f/4-5.6 IS USM – Iso 200 – L. 24mm. – f/6.3 – 1/80 sec.

Minnie in bicicletta.

La bicicletta che mi ha sorpassato non andava molto veloce, per fortuna. Ho subito notato le due crocchie della ragazza in bici, che le davano un po’ l’aspetto di Minnie, la fidanzata di Topolino. Giusto il tempo di puntare l’obiettivo, scattare, ed era già via, forse nella sua personale Disneyland.

La foto è stata scattata a Torino nel Giugno 2018.

 

The bike that passed me was not very fast, luckily. I immediately noticed the hair in double buns of the girl on a bike, which gave her a little ‘look of Minnie’, Mickey’s Mouse girlfriend. Just the time to point the camera, shoot, and she was already away, perhaps in her personal Disneyland World.

The photo was taken in Turin in June 2018.

Dati di scatto:

Canon Eos 1DX MKII – Lens EF300mm f/4L IS USM – Iso 125 – L. 300mm.  – f/4.0 – 1/500 sec.

I papaveri

Fiori

I papaveri, nella loro semplicità sono, a mio avviso, tra i fiori più belli. Amo questa foto, non solo per i colori, per la luce che attraversa i petali, per le immagini sfocate in primo piano e sullo sfondo, ma anche perché è difficile, se non impossibile, indovinarne il contesto. La foto sembrerebbe ripresa in un campo di papaveri, con una luce bassa che arriva da dietro, forse da quella sagoma circolare molto sfocata. È il sole? La luna? Nulla di tutto ciò. La foto é stata scattata alle 11 del mattino,  in un mercatino di fiori, e i papaveri sono in un vaso, che opportunamente non si vede. Il cerchio bianco sullo sfondo? Non lo so, quello rimarrà un mistero anche per il fotografo.

La foto è stata scattata a Torino nel Maggio del 2018.

Poppies, in their simplicity are, in my opinion, among the most beautiful flowers. I love this photo, not only for the colors, for the light that passes through the petals, for the blurred images in the foreground and in the background, but also because it is difficult, if not impossible, to guess the context. The photo would seem taken in a field of poppies, with a low light coming from behind, perhaps from that very blurred circular shape. Is it the sun? The moon? None of this. The photo was taken at 11 am, in a flower market, and the poppies are in a vase, which is intentionally not showed. What about the white circle in the background? I do not know, that will remain a mystery even for the photographer.

The photo was taken in Turin in May 2018.

Dati di scatto:

Canon Eos 1D MKII – Lens EF300 f/4 IS USM  – Iso 100 – f/5.0 1/800 sec.

L’auberge à Nitry

hotel in provence

Il viaggio in auto, verso la Normandia, è molto lungo. Giunti in Borgogna, decidiamo di uscire dall’autostrada  alla ricerca di una sistemazione per la notte. Nitry è un paesino medioevale di circa 300 anime. Per le vie del paese regna il silenzio. Quale posto migliore per una notte ristoratrice? Improvvisamente l’imponente mole di un edificio in pietra si erge davanti a noi: Auberge de la Bersaudiere. Avvertiamo subito il fascino del luogo, e non abbiamo esitazioni nel decidere di alloggiare in quel posto. Il soffitto con le travi a vista, la porta finestra che dà nel cortile, gli infissi in legno decorato e i pavimenti di pietra sembrano trasportarti indietro nel tempo, e noi ci siamo lasciati trasportare.

La foto è stata scattata a Nitry, Francia nel luglio del 2007

The journey by car, towards Normandy, is very long. Once in Burgundy, we decide to leave the highway looking for a place to stay for the night. Nitry is a medieval village of about 300 souls. Silence reigns in the streets of the village. What better place for a restorative night? Suddenly the imposing size of a stone building stands before us: Auberge de la Bersaudiere. We immediately feel the charm of the place, and we have no hesitation in deciding to stay in that place. The ceiling with exposed wooden beams, the French window leading into the courtyard, the decorated wooden window frames and the stone floors seem to transport you back in time, and we let ourselves be transported.

The photo was taken in Nitry, France in July 2007

Dati di scatto:

Canon Eos 5D – Lens 24-105L f/4 IS USM – Iso 200 – L. 24mm. – f/4.0 – 1/15 sec.

Lo sbuffo di fumo

Lo sbuffo di fumo

Il suono di un messaggio in arrivo sul telefonino. La risposta non è quella desiderata. Uno sbuffo di fumo esce sibillando dalle labbra socchiuse. Si alza e va via, tremando di rabbia.

La foto è stata scattata a Torino il 10 giugno 2018

 

The ring of an incoming message on the phone. The answer is not the expected one. A puff of smoke comes out sibling of the half-closed lips. She gets up and goes away, trembling with rage.

The photo was taken in Turin on 10th June 2018

Dati di scatto:

Canon Eos 1D MKII – Lens EF300 f/4 IS USM  – Iso 8000 – f/5.6 1/1600 sec.

Frine

La modella

La natura ha fatto gran parte del lavoro, e qualsiasi buon fotografo avrebbe ottenuto questo risultato, o molto meglio, lavorando in studio o all’aperto usando pannelli riflettenti per ammorbidire le ombre e faretti led per indirizzare le luci. Questa foto è stata scattata all’aperto, al Salone dell’auto di Torino, in un’ora infame, le 3 del pomeriggio, ed in mezzo al caos totale. Usando un forte teleobiettivo sono stato costretto a posizionarmi molto distante dalla ragazza e, quindi, decine e decine di persone si intromettevano tra me ed il soggetto, rovinando l’inquadratura o non permettendomi di scattare. Poi per pochissimi secondi il miracolo che ha cambiato in maniera favorevole la situazione. La ragazza si è spostata di pochi metri lateralmente, cosi è stata protetta da un tendone che ha ammorbidito la dura luce del sole. Per un attimo nessuno si è inserito tra il mio obiettivo e la modella. Nello stesso istante la mia Frine (chissà perché la chiamo così, forse perché Frine era la modella ed ispiratrice dello scultore Prassitele?) si è girata guardando verso di me e, con un piccolo vezzo, si è arricciata i capelli. La fortuna mi ha baciato, torno a casa soddisfatto.

La foto è stata scattata al Salone dell’Auto di Torino il 9 giugno 2018.

 

Nature has done much of the work, and any good photographer would have achieved this result, or much better, working in a photo studio or outdoors using reflective panels to soften the shadows and led spotlights to manage the lights. This photo was taken outdoors, at the Turin Motor Show, in an hour infamous, 3 o’clock in the afternoon, and in the midst of total chaos. Using a long telephoto lens I was forced to position myself very far from the girl and, therefore, dozens of people intruded between me and the subject, ruining the frame or not allowing me to shoot. Then for a few seconds the miracle that has changed favorably the situation. The girl has moved a few meters sideways, so she was protected by a tent that softened the harsh light of the sun. For a moment no one intruded between my lens and the model. At the same time my Frine (who knows why I call her so, maybe because Frine was the model and inspirer of the sculptor Prassitele?) turned around looking at me and, with a grace, she curled her hair. Luck kissed me, I go home satisfied.

The photo was taken at the Turin Motor Show on 9 June 2018.

Dati di scatto:

Canon Eos 1DX MKII – Lens EF300mm f/4L IS USM – Iso 500 – L. 300mm.  – f/4.0 – 1/500 sec.

Mona Lisa

Il sorriso alla StraTorino

Io trovo che non ci sia nullo di più bello del sorriso di un anziano. I sorrisi dei bambini sono spontanei, innocenti, ma sono, e non potrebbe essere diversamente, senza profondità, senza una riflessione. Non mi fraintendete, adoro i bambini che sorridono, ma nel sorriso degli anziani c’è sempre qualcosa di più profondo, pieno di significati, a volte struggente. Guardate questa anziana signora. Le sue labbra sorridono. I suoi occhi, anche quelli sorridono e  lasciano trasparire un pensiero che sembra voler venire fuori. Non so se questa signora fosse in assoluto la più anziana concorrente della StraTorino di qualche settimana fa, ma sicuramente era una delle più avanti negli anni. Perchè sorride questa donna? Perché soddisfatta di essere quasi arrivata al traguardo? Perché poteva sentirsi viva e attiva partecipando a una competizione così ostica persino per tanti giovani? Perchè, in fondo, era un po’ orgogliosa di se stessa? Non lo so e non mi è dato saperlo, ma oggi, guardando questa foto e quel sorriso che trasmette serenità, sento di poter affrontare con maggior fiducia gli anni che ho davanti. Un grazie alla mia Gioconda.

La foto è stata scattata durante la 42ma StraTorino nel Maggio 2018.

I find that there is nothing more beautiful than the smile of an old person. The smiles of children are spontaneous, innocent, but they are, and could not be otherwise, without depth, without any consideration. Do not get me wrong, I love children who smile, but in the smile of the elderly there is always something deeper, full of meanings, sometimes poignant. Look at this old lady. Her lips are smiling. Her eyes, even those smile and reveal a thought that seems want to come out.  I dont know if this lady was absolutely the oldest competitor during the StraTorino competition held a few weeks ago, but certainly was one of the most aged. Why does this woman smile? Was she smiling for the satisfaction of having almost reached the finish line? Was it because she felt alive and active by participating in a competition so tough even for many young people? Was she, after all, a bit proud of herself? I don’t know it and I will never know it, but today, looking at this picture and that smile that comunicate serenity, I feel I can face with greater confidence the years ahead of me. Thanks to my Gioconda.

The photo was taken during 42nd StraTorino in May 2018.

Dati di scatto:

Canon Eos 7d MKII – Lente EF 300 f/4L IS USM – Iso 2500 – L. 300mm. – f/6.3 – 1/800 sec.

Ascoltando Bach

Ascoltando Bach

Da alcuni minuti questa giovane donna sta piegata in avanti guardando il suo smartphone. Sta in silenzio, con l’aria assorta. Credo stia ascoltando della musica. Provo ad immaginare cosa possa ascoltare. Mi viene in mente l’Aria sulla quarta corda di Bach. Chissà perché.

La foto è stata scattata lungo gli argini del Po a Torino, nel Maggio 2018.

 

For few minutes this young woman is leaning forward looking at her smartphone. She is silent, looking absorbed. I think she’s listening to music. I try to imagine what she can listen. The Aria on the G string by Bach comes to my mind. I wonder why.

The photo was taken along the Po banks in Turin, in May 2018.

Dati di scatto:

Canon Eos 1DX Mark II – Lens EF 75-300 f/4-5.6 IS USM – Iso 640 – L 300mm. – f/13 – 1/320 sec.

Lo specchietto retrovisore

Specchietto retrovisore

L’auto è un bolide da 300 km/ora, linea moderna e aerodinamica. Lui, lo specchietto, sembra fuori posto, come una foglia al vento  che, quando improvvisa arriva la pioggia, non sa a chi aggrapparsi.

La foto è stata scattata al Salone dell’ Auto di Torino, Giugno 2018.

 

The car is a 300 km/h missile, with a modern and aerodynamic line. It, the mirror, seems out of place, like a leaf in the wind that, when the rain set in, does not know who to cling to.

The photo was taken at the Auto Show in Turin, June 2018.

Dati di scatto:

Canon Eos 1DX MKII – Lens EF 300 f/4L IS USM – Iso 2000 – L. 300mm. – f/4.5 – 1/640 sec.

Lapo

Lapo

“Guido, i’ vorrei che tu e LAPO ed io
fossimo presi per incantamento
e messi in un vasel, ch’ad ogni vento
per mare andasse al voler vostro e mio” (Dante Alighieri)

La foto è stata scattata durante il Salone dell’Auto di Torino, Giugno 2018.

 

Guido, I’d like you and LAPO and me

were caught by enchantment

and placed in a vasel, which at any wind

went by sea at your and mine wish. (Dante Alighieri)

The photo was taken during the Auto Show in Turin, June 2018.

Dati di scatto:

Canon Eos 1DX MKII – Lens EF 300 f/4L IS USM – Iso 2000 L. 300mm. – f/4.5 – 1/640 sec.

Mercurio e Pegaso

Place de la Concorde

 

Il cielo è scuro e minaccioso. L’obelisco di Luxor punta verso le nere nubi, quasi ad assumere la funzione di un parafulmini per proteggere Place de la Concorde. In primo piano, Mercurio sull’alato Pegaso. Sembrano appena giunti, per portarti al riparo dall’imminente tempesta.

Foto scattata a Parigi, nel Luglio 2012.

The sky is dark and threatening. Luxor’s obelisk points towards the black clouds, almost as a lightning rod to protect the Place de la Concorde. In the foreground, Mercury on the winged Pegasus. They seem just arrived, to take you away from the impending storm.

Photo taken in Paris, in July 2012

 

Dati di scatto:

Canon Eos 5D – Lens 24-105L f/4 IS USM – Iso 200 – L. 105mm. – f/4.0 – 1/1600 sec

Il gabbiano di Viareggio

Il gabbiano di Viareggio

Il giorno sta per finire. Gli ultimi raggi del sole accarezzano la schiena del gabbiano che, dall’alto della sua postazione, scruta il lago. Forse c’è ancora tempo per un’ultima cattura.

Qualcuno sta ascoltando della musica. È un’opera di Puccini: La rondine. Il gabbiano offeso vola via.

La foto è stata scattata a Torre del lago, nel maggio del 2018.

The day is almost over. The last rays of the sun brush the back of the seagull, which, from the top of its lookout post, surveys the lake. Perhaps there is still time for one last catch.

Someone is listening to music. It is a work by Puccini: La rondine. The offended gull flies away.

The photo was taken in Torre del lago, in May 2018.

I dati di scatto:

Canon 7D MKII – Lens TAMRON SP 150-600mm F/5-6.3 Di VC USD G2 A022 – Iso 500 – L. 840 mm. – f/7.1 – 1/2000 sec.

La discussione

Culture is the best food 2

 

La Street Photography ha spesso un aspetto non immediato. Questa foto è stata scattata davanti una delle più antiche librerie di Parigi : Shakespeare and Co. 

Nel momento in cui scattavo, pensavo che i tre personaggi stessero dibattendo su chissà quale opera di Proust o di Molière. Ma si sa, le foto di strada sono foto rubate. Bisogna fare in fretta e non farsi notare, quindi non si ha il tempo per cogliere i dettagli.

Adesso, a qualche anno di distanza, analizzando i dettagli della foto, ho scoperto il tema della loro discussione: Le elezioni del Presidente degli Stati Uniti.

Correva l’anno 2012, quello in cui fu rieletto Obama, e nella foto, a parte le bandierine degli Stati Uniti, si notano un paio di copie del libro: 2012 – 2013 Voting assistence guide. Un testo che da suggerimenti su come votare agli americani residenti all’estero. Con buona pace di Proust e della letteratura.

Sebbene il tema della discussione mi lasci un po’ deluso, avrei preferito chissà quale animoso dibattito letterario, la foto mi piace e trovo i tre personaggi ben adatti all’ambiente della vecchia libreria.

La foto è stata scattata a Luglio 2012

 

Street Photography often has an aspect that is not immediate. This photo was taken in front of one of the oldest libraries in Paris: Shakespeare and Co.

At the time I was shooting, I thought the three people were discussing about a work of Proust or Molière. But you know, street photos are stolen photos. You have to hurry and do not get noticed, so you do not have the time to grasp the details.

Now, a few years later, analyzing the details of the photo, I discovered the topic of their discussion: The election of the President of the United States.

The year 2012 was the one in which Obama was re-elected, and in the photo, apart from the flags of the United States, there are a couple of copies of the book: 2012 – 2013 Voting assistence guide. A text that gives suggestions on how to vote for Americans living abroad. With all due respect to Proust and literature.

Although the topic of the discussion leaves me a little disappointed, I would have preferred some kind of lively literary debate, I like the photo and I find the three people well suited to the environment of the old library.

The photo was taken in July 2012

Dati di scatto:

Canon Eos 5d – Lens EF 24-105L f/4 IS USM – Iso 200 – L. 105mm. – f/4.0 – 1/100 sec.

 

 

 

The Boston Public Library

The Library in Boston

 

La principale biblioteca pubblica di Boston ha sede in due storici edifici: il McKim e il Johnson. La sua fondazione risale al 1848 e si stima abbia circa 24 m.ni di volumi.

La foto rappresenta una delle sale di lettura che, al momento dello scatto, era quasi completamente vuota. Questa fortuita circostanza ha permesso di mettere in risalto i tavoli di lettura e le splendide lampade d’epoca. La luce, che entra dai finestroni laterali, esalta i chiaroscuri e consente una grande profondità di campo. Il silenzio, come è naturale in una biblioteca, pregna l’immagine.

La foto è stata scattata nel dicembre del 2010

Boston’s main public library is housed in two historic buildings: McKim and Johnson. Its foundation dates back to 1848 and is estimated to have about 24 million volumes.

The photo represents one of the reading rooms that, at the time of shooting, was almost completely empty. This fortuitous circumstance has made it possible to highlight the reading tables and the splendid antique lamps. The light, coming in from the side windows, enhances the light and shade and allows a great depth of field. Silence, as it is obvious in a library, it fills the image.

The photo was taken in December 2010

I dati di scatto sono questi:

Canon Ixus 210 – Iso 100 – L. 4.3 – f/2.8 – 1/15 sec.

Pensieri

Pensieri

Una immagine sfocata riflette il suo pensiero. Lui corre. Scapperà? Lei teme di sì, e il sorriso non alberga nel suo volto.

La foto è stata scattata il mattino del 13 maggio, durante una maratona a Torino.

A blurred image reflects her thinking. He runs. Will he run off? She fears so, and the smile does not lodge in her face.

The photo was taken on the morning of May 13, during a marathon in Turin.

I dati di scatto sono questi:

Canon Eos 7d MKII – Lente EF 300 f/4L IS USM – Iso 1250 – L. 480mm. – f/6.3 – 1/800 sec.

La cartomante

La cartomante

La cartomante, in realtà non è una cartomante, bensì una giovane donna, seduta in un bar all’aperto in via Po a Torino, che discuteva con una amica. L’abbigliamento della ragazza, quasi zingaresco, e lo sguardo come in trance, mi hanno suggerito il titolo alla foto. Il particolare che più apprezzo in questa foto è la mano. La luce radente e le sfumature di grigio danno una sensazione di morbidezza e di una carnagione levigata.

La foto è stata scattata il mattino del 13 maggio, durante una maratona cittadina.

The fortune teller, in reality, is not a fortune teller, but a young woman, sitting in a café with tables outside, in Via Po in Turin, who was talking with a friend. The dress of the girl, almost gypsy, and the look as if in a trance, suggested the title to the photo. The detail that I most appreciate in this photo is the hand. The grazing light and the shades of gray give a feeling of softness and a smooth complexion.

The photo was taken on the morning of May 13, during a city marathon.

I dati di scatto sono questi:

Canon Eos 7d MKII – Lente EF 300 f/4L IS USM – Iso 3200 – L. 480mm. – f/6.3 – 1/800 sec.