Musica da camera

i due violini

Il concerto è appena finito. Un breve riposo sul divano di velluto per riprendere fiato. È stato faticoso ed impegnativo. Il quartetto per archi di Ravel, l’unico scritto da questo compositore, impegna tecnicamente non poco. Nel quarto movimento spesso si inseguono, con un tempo di esecuzione molto veloce, note brevissime; come macchie di colore sullo spartito. Mentre rifletto su quanto avvenuto, la sua voce attrae la mia attenzione: “È stato bello suonare con te”. Parole che ne ricordano altre simili. In un altro luogo, in un altro tempo, mentre l’alba dipingeva di rosso il cielo.

La foto è stata scattata a Torino, il 4 aprile 2019.

The concert has just finished. A short rest on the velvet sofa to catch my breath. It was tiring and challenging. Ravel’s string quartet, the only one written by this composer, is technically very demanding. In the fourth movement, very short notes often follow each other, with a very fast execution time; like a colored patchwork on the musical score. While I reflect on what has just happened, his voice catches my attention: “It was nice playing with you”. Words that recall similar words. In another place, at another time, while the sunrise was painting the sky red.

The photo was taken in Turin, 4 April 2019.

 Dati di scatto:

Canon Eos 1DX MKII – Lens EF 70-200 f/2.8 IS II USM – Iso 12800 – L. 105 mm – f/2,8 – 1/400 sec.